i 10 problemi dei musicisti mancini

i 10 problemi dei musicisti mancini

I musicisti mancini non se la passano benissimo: il mercato degli strumenti musicali non li favorisce come i cugini destrorsi. Ciò nonostante, svariati musicisti rock mancini hanno ottenuto successo. Un paio di nomi? Paul McCartney, Ringo Starr, David Bowie, Phil Collins, Jimi Hendrix, Kurt Cobain, Bach, Beethoven e Mozart sono solo alcuni dei nomi più importanti legati al mondo dei musicisti mancini. Ma quali sono, esattamente, le difficoltà di chi affronta la musica da mancino? Scopriamole! 

👈👈👈


1. Tutto è pensato per i destrorsi

Entri in un negozio di chitarre e ti trovi davanti a muri e muri di chitarre di tutti i tipi: il paradiso dei chitarristi! Il problema è che è il paradiso dei destrorsi. E quando chiedi se in negozio esistono chitarre mancine, il commesso ti indica un piccolo gruppetto di strumenti nell’angolo. Purtroppo al richiesta per chitarre mancine non è minimamente paragonabile a quella per musicisti destrorsi, il che s’impatta sulla domanda commerciale e la relativa offerta da parte dei brand (pochi).

Qui da Thomann fortunatamente abbiamo un sacco di scelta per i mancini. 😉

We have hundreds of left-handed guitars in stock


2. Suonare una chitarra regolare

Spesso un mancino non ha altre opzioni a disposizione se non ciò che ha reso famosi chitarristi quali Cobain e Hendrix: invertire le corde su una chitarra ‘normale’ e suonarla così com’è. Spesso è per via della mancanza di scelta per uno strumento adeguato. Letta così sembra una cosa ‘cool’, ma non lo è sempre: iniziare a suonare e, con l’avambraccio, iniziare a ‘toccareinavvertitamente i potenziometri, gli switch, le leve, il jack non è proprio il massimo della vita.


3. Prima l’eccitazione, poi la tristezza

Come tutti i musicisti sanno, l’acquisto di un nuovo strumento è un’esperienza unica. Shock, eccitazione ed emozione sono solo alcuni dei sentimenti provati durante il primo approccio con uno strumento. I musicisti poi si riconosco subito: in qualsiasi contesto sociale, anche alla più divertente delle feste, non possono fare a mano di prendere in mano quella chitarra acustica poggiata nell’angolo e appartenente a chissà chi dei presenti e iniziare a strimpellare; la voglia di musica è semplicemente irresistibile! Per i mancini? Un totale fallimento: difficile trovare uno strumento mancino in casa d’amici. E la festa è già finita.


4. Schemi di accordi a dir poco illogici

Di solito i destrorsi riescono a intuire facilmente lo schema di un accordo: ciò che vedono sul foglio rappresenta la tastiera guardata dall’alto in basso. Le dita/numeri rappresentano la mano sinistra, ed è abbastanza semplice da capire. Ma se pensiamo ad un mancino, lo schema diventa illogico dato che il MI basso è capovolto rispetto allo schema. Esistono schemi di accordi per mancini, ma non sono poi così popolari. É quindi consigliabile imparare a leggere gli schemi di accordi ‘normali’ e traslare le posizioni mentalmente.


5. Ascensioni e discese al contrario

Un problema dei mancini che suonano strumenti a tasti e a corda: su un pianoforte, per salire nella scala, si va verso destra, mentre sulla chitarra (mancina) si va a sinistra. Può essere confusionario!


6. Dorso macchiato!

Tutti i mancini sanno cosa significa: quando scrivi utilizzando l’inchiostro, il palmo della mano ‘sporca’ e trascina via l’inchiostro, sporcando il foglio e lasciando segni evidenti sulla pelle. Vale la stessa cosa per i musicisti mancini che trascrivono le note su spartiti e tablature!


7. Suonare live

Se suoni uno strumento mancino e ti stai per esibire live, considera l’idea di stare sul lato destro del palco (sinistro per il pubblico): eviterai di ‘scontrarti‘ con le palette dei tuoi compagni di band, dato l’orientamento diverso. Le palette degli strumenti sono fragili e si rompono facilmente e dato che, in quanto mancino, il tuo manico va dalla parte opposta, rischi di causare vere e proprie collisioni.


8. Setup in modo autonomo

Non molti liutai e/o esperti di chitarre sono mancini e/o sanno come lavorare con chitarre mancine. D’altronde, per valutare l’effettiva suonabilità della chitarra dopo un setup, il tecnico dovrebbe imbracciarla e strimpellarla. Come fare se il liutaio è destrorso? Semplice: impara a farti i setup da soli 😉


9. I batteristi mancini se la passano male

Se suoni la batteria con il charleston sulla parte destra e/o se usi il pedale con il tuo piede sinistro, dovrai ‘girarti’ tutto il kit prima di iniziare a fare prove o suonare sul palco.


10. Paletta

Tutti noi mancini non aspettiamo altro che un raggio di speranza in questo mondo destrorso. Una nuova chitarra magari. Quello che succede, invece, è che le ditte decidono di realizzare l’ennesimo modello (per destrorsi) ma con la paletta reverse. E secondo noi è una mostruosità!


Sei a conoscenza di altri ‘intoppi’ da affrontare per i mancini? Lasciaci un commento e facci sapere 😉

👈👈👈

Author’s gravatar
La passione di Simon non nasce dal nulla: da quando era in fasce, i suoi genitori l’hanno introdotto allo splendido mondo dei Queen, Led Zeppelin.. e anche gli ABBA!

6 commenti

    Ciao a tutti
    Sono un musicista mancino, ho iniziato la mia vita musicale da chitarrista classico con una chitarra destra girata al contrario e corde girate. L’Action sbagliato per il ponte destrorso mi dava non poche difficoltà. Ho abbandonato la chitarra e Ho iniziato a suonare il basso che da sempre mi ha emozionato visceralmente. Le difficoltà in questo caso sono state maggiori per tutti i problemi già da voi esposti e non ultimo il prezzo dello strumento maggiorato perché mancino (ho comprato un music man nel 2006 mancino e senza poterlo provare). Il mese scorso sono stato costretto a provare un modello di jazz Fender destro e poi ordinato alla cieca, per fortuna è andata bene e mi è arrivato ciò che ho desiderato per tanto tempo. Mi rendo conto però che uno strumento va provato e deve nascere dentro quel brivido che ti impone di comprarlo, cosa che a Palermo, città dove vivo non è stato possibile. Ringrazio comunque guitar point che in tempi brevi mi ha ordinato e fatto arrivare il tanto desiderato strumento Fender jazz mancino.

    Sono una batterista mancina…ai raduni di bands devo sempre suonare per prima o per ultima..sono l’incubo dei fonici…che ..regolarmente mi fanno suonare con i microfoni spenti… batteria elettronica? Normalmente settata da destri…che dire dei prezzi degli strumenti? Un doppio pedale da mancini costa il doppio di quello per i destri…vabbé.il basso e la chitarra li suono da destr e il piano…Non esiste un pianoforte da mancini 😂😂😂😂

    I grandi musicisti mancini non si sono mai lamentati e piu”bravi di tanti destrosi.

    La maggior parte dei maestri si confonde a dover insegnare a suonare a qualcuno che li fa sentire davanti ad uno specchio.
    La confusione non è poca quando spiegano e scambiano la mano destra e la sinistra…
    Inoltre per noi principianti non c’è mai nessuno che effettivamente sappia aiutarci a capire se effettivamente dobbiamo usare lo strumento mancino o meno.
    Per fortuna il mio vero strumento è la voce… 😆

    Sono mancino e conosco altri mancini che, come me, hanno imparato a suonare da destri. In fondo si tratta di abituare entrambe le mani ad un compito difficile, farai un po più fatica col picking ma troverai accordi e scale con maggior facilità.
    Quanto al punto 7, Lennon e McCartney sfruttavano questa peculiarità per avvicinarsi fino a cantare nello stesso microfono senza che il manico di basso e chitarra dessero fastidio

    Però girare semplicemente le corde su uno strumento ad arco non è possibile. Gli spessori della tavola, la posizione di anima e catena, la tastiera ed il ponticello debbono essere adattati appositamente. Insomma, lo strumento deve nascere per mancini.

Lascia un commento