Buon 102° compleanno, Hans Thomann Sr. – un tributo al fondatore

Buon 102° compleanno, Hans Thomann Sr. – un tributo al fondatore

Il fondatore dell’azienda Hans Thomann Senior avrebbe compiuto 102 anni quest’anno. E quest’anno c’è un altro anniversario da festeggiare: i 70 anni di Thomann. Ciò significa 70 anni di musica, 70 anni di passione. Per saperne di più sugli inizi del negozio di musica e per un quadro storico fino ai giorni nostri – 70 anni di storia della musica in Franconia – continuate a leggere…

#70annidipassione


La luce filtra debolmente dalle finestre in questa piovosa giornata di febbraio. Attraverso la porta socchiusa si percepisce tranquillamente il trambusto del negozio. Da qualche parte nel reparto ottoni, un cliente sta provando una tromba. Il basso rimbomba attraverso le pareti della sala PA.

C’è odore di legno e carta vecchia. Innumerevoli foto sono appese alle pareti. Testimonianze, istantanee. I bambini, la famiglia, le tavole riccamente apparecchiate. Una Opel Admiral accanto al suo orgoglioso proprietario. E musica, tanta musica.

Thomann negli anni ’80: Gabriele & Hans Thomann Jr. (CEO) nel reparto sintetizzatori

La scrivania nel vecchio ufficio di Hans Thomann Sr. al primo piano del negozio è rimasta quasi invariata; dalla sua sedia da ufficio aveva una buona visuale dello stagno del villaggio e della piccola cappella nel cuore del villaggio delle scale. Un idillio nell’Alta Franconia; in quel momento, come oggi.

Lo sguardo vaga più lontano, l’intera stanza brilla di ricordi. I souvenir sono ammucchiati in ogni angolo. Decine di fascicoli con contratti e fatture degli anni ’50, cataloghi di produttori d’altri tempi, scatole piene di matite con i loghi aziendali di un tempo.

Biglietti da visita e adesivi con il primo logo. Il codice di avviamento postale, all’epoca, era composto ancora da 4 cifre. Cambiò poi nel 1993

Gabriele Röder-Thomann fruga. “Mio padre ha salvato tutto”, dice entusiasta. L’emozione nella sua voce è inconfondibile. E con ogni ricordo che le scivola tra le mani questa mattina, diventa chiaro che un giorno non getterà via nulla neanche lei. Niente che rappresenti la sua storia di famiglia e gli inizi dell’attività musicale di suo padre.

 

Un musicista eccezionale in tempi difficili

Hans Thomann Sr. è nato il 26 febbraio 1922 in una famiglia di contadini a Treppendorf. Una famiglia dove la musica è l’eccezione: il padre Johann, muratore addestrato, è un uomo molto severo che ha in mente quasi solo la fattoria. Spera che suo figlio impari un mestiere e alla fine continui a gestire la fattoria di famiglia.

Non appena inizia a muovere i primi passi, Hans Senior si da da fare. Al mattino presto, prima della preghiera mattutina, conduce le mucche al pascolo. Ogni giorno è un giorno lavorativo. Lavora dalla mattina alla sera.

Ma ad ogni nuovo giorno matura in lui un pensiero, un desiderio ardente. Non vuole arare i campi, buttare via le stalle e portare il grano per tutta la vita. Hans Senior vuole suonare.

Hans Thomann Senior mit Trompete

Hans Thomann Senior con la sua tromba

Tuttavia, il padre ha poca comprensione verso i sogni del figlio, a differenza della madre Elisabeth. Impressionata dall’ardore del suo primogenito, finanzia segretamente la sua passione: continua a fargli scivolare in tasca soldi di nascosto. I soldi necessari ad acquistare la prima tromba, gli spartiti, poi l’insegnante di musica, il quale riconosce e promuove il potenziale in Hans Senior. Il sogno sta lentamente diventando realtà.

 

Anni di peregrinazione

“Era così talentuoso”, dice entusiasta la figlia Gabriele riguardo a suo padre, che da autodidatta impara anche a suonare il sassofono, la chitarra hawaiana e il clarinetto. Durante i suoi anni di peregrinazione dopo la seconda guerra mondiale, fece carriera come primo trombettista e artista di talento nel Circus Hellas.

In seguito ha continuato i suoi studi sotto la guida del professor Richard Stegmann, già luminare della tromba durante la sua vita, al Conservatorio statale di musica bavarese di Würzburg, intraprendendo quasi giornalmente l’arduo viaggio di un’ora in bicicletta e in treno per arrivare a destinazione. Di lì a poco, Hans Thomann Senior calcò innumerevoli palchi nel suo paese d’origine come musicista d’ottoni virtuoso e pieno di amore per la musica.

Con la sua Barbara, soprannominata “Betty”, non solo sposò l’amore della sua vita alla fine di maggio del 1958, ma in lei trovò anche la donna che lo sosterrà incondizionatamente nella sua perenne passione per la musica.

 

Dalla fattoria alla “casa della musica”

Una pila di foto in bianco e nero giace sulla vecchia scrivania. I nomi delle band sono scritti con una bella calligrafia. Le acconciature danno un’idea sommaria sugli anni in cui sono state scattate. “Quelli erano gli anni folli, tutti i nostri clienti. Erano tutti qui così spesso. E in realtà eravamo sempre in affari, sempre al lavoro. Tutta la famiglia», racconta Gabriele. Ciò è normale anche quando la casa dei genitori è allo stesso tempo il fulcro del mondo dei musicisti: MusikHaus Thomann.

Lo stock Thomann negli anni ’70

La Musikhaus Thomann è stata fondata da Hans Senior nel 1954 nella fattoria di sua madre e suo padre, inizialmente come attività itinerante. Mentre altrove la nazionale tedesca gioca contro l’Ungheria e porta a casa il titolo mondiale come il “Miracolo di Berna”, Hans Thomann Senior si siede sulla sua moto dopo aver completato il suo lavoro nella fattoria e nei campi e visita le bande musicali che provano nei pub e nelle cantine la sera . Nel suo bagaglio ci sono numerosi strumenti, che vende a uomini e donne a scopo di lucro.

Gli stessi clienti lo ricorderanno anni dopo e si riverseranno nel suo negozio di musica a Treppendorf. Hans Thomann Senior si era guadagnato un’ottima reputazione durante i suoi tour itineranti: ai clienti piace venire per via dei prezzi impareggiabili, della possibilità di pagare a rate e perché era possibile provare gli strumenti a tutto volume!

Casa di famiglia Thomann

 

Dal negozio di musica all’azienda

Il negozio di musica continuava a crescere negli anni e nei decenni. Anche se le dimensioni divennero sempre più grandi, e tante nuove ale e reparti vennero aggiunti al negozio, e sempre più clienti si accalcarono nel piccolo villaggio di Treppendorf, Hans Thomann Senior rimase sempre modesto e con i piedi per terra. Un tratto caratteriale importante e prezioso che trasmette alla sua progenie.

Chitarre appese al muro… ben diverso dal corrente “Muro” di chitarre che ospita più di 1.500 strumenti!

La moglie Betty dà al marito cinque figli: Elisabeth, la prima figlia, vede la luce nel 1959. Gabriele nasce due anni dopo. Nell’agosto del 1962 la coppia ebbe un figlio: Hans Thomann Junior. Nel 1964 nasce la loro figlia Doris e tre anni e mezzo dopo il loro secondo figlio, Stefan.

Ottoni e batterie: c’era veramente di tutto, nonostante fossero gli anni ’80!

Tutti i “piccoli” Thomann lavorano ancora oggi nel negozio di musica. Il 1° gennaio 1990 Hans Thomann Junior ha preso le redini della società come capo dell’azienda. Sorelle e fratelli rimasero direttamente o tornarono dopo alcuni anni di lavoro lontano dall’attività del padre. Anche alcuni nipoti e pronipoti si uniranno all’azienda negli anni successivi.

E anche dopo aver consegnato le redini ai suoi figli, Hans Thomann Senior non esita a vivere e respirare “thomann” ogni giorno: il pensionamento è un concetto estraneo per lui. Musikhaus Thomann, un’azienda a conduzione familiare in tutto e per tutto.

 

L’era digitale attende

Ma Thomann sta conquistando anche il mondo, soprattutto digitale. L’uso di Internet come canale per gli ordini di musica online celebra la sua prima iterazione nel 1996.. Da quel momento in poi, gli eventi seguono una narrativa incredibile: Hans Thomann Sr. fa un passo indietro e osserva come i suoi figli modellano l’azienda con le loro idee e visioni e portano a un successo senza precedenti con il passare degli anni.

Erste Website von Thomann 1996

Il sito di Thomann nel 1996!

L’ammirazione per le capacità della sua prole si riflette oggi anche in ciò che Gabriele dice dei suoi fratelli. Parla con grande apprezzamento degli ultimi anni, delle sfide e di come ognuno contribuisce con il proprio talento all’azienda. “A volte mi chiedo davvero da dove venga il potere, questa energia. Probabilmente è ancora la passione che ci guida e ci sostiene”. Racconta la speciale cordialità e familiarità nel trattare con le persone. Parla dell’atmosfera rilassata che ogni dipendente di Treppendorf prova e vive. “Ognuno qui è appassionato del proprio lavoro e lo fa con zelo. Nessuno ha paura di sporcarsi le mani”, afferma con entusiasmo Gabriele.

 

Reparto Luci e Palco

 

Thomann oggi!

 

 

 

Hans Thomann Jr. nell’area dedicata alla logistica

Il ‘muro’ di chitarre Thomann

Basti pensare che durante i primi anni del negozio, mentre Hans Senior era impegnato nei campi, una fila di clienti attendeva davanti alle porte del negozio. Per poter aprire prima e servire i clienti, i figli si impegnavano a portare il fieno più velocemente, traendo energia dal duro lavoro e proiettando tutto l’impegno sulla loro azienda di famiglia. Una mentalità tanto accattivante quanto tipica della regione dell’Alta Franconia in cui opera ancora il negozio di musica Thomann, anche se la multinazionale è diventata recentemente un’azienda da miliardi di dollari.

 

L’addio

Nel 2004, Hans Thomann Senior ha detto addio al palcoscenico della vita. Lascia alla moglie Betty e ai figli un’attività fiorente con solide basi.

Avrebbe compiuto 102 anni il 26 febbraio 2024 – e sarebbe sicuramente stupito di ciò che i suoi figli hanno fatto con l’attività in sua assenza. Come sono stati in grado di affermarsi contro profezie di sventura, giganti delle spedizioni online e, più recentemente, una pandemia globale.

Hans Thomann Senior

Hans Thomann Senior

I segnali indicano un futuro roseo per Thomann. Come suo padre, Hans Thomann Junior investe tutti i profitti nell’azienda. Crescita sana invece di massimizzare le vendite a qualsiasi prezzo. Fidelizzazione dei clienti a lungo termine attraverso un servizio eccellente, un’ampia gamma e prodotti buoni ed economici: questi erano e dovrebbero rimanere i fattori di successo decisivi.

Oggi i figli e i nipoti di Hans Thomann Senior rappresentano i valori che il padre e il nonno hanno esemplificato. Continuano a condurre l’azienda nel suo spirito, sempre con il desiderio di avvicinare la musica alle persone e di promuovere la gioia della musica e renderla accessibile a tutti.

il Campus di Thomann nel 2023

il Campus di Thomann nel 2023

Uno sguardo al futuro …

Ha smesso di piovere. Il Sole comincia a splendere un po’ attraverso il cielo nuvoloso. Gabriele Röder-Thomann mette il coperchio sulla scatola delle foto ed espira con calma. Guardarsi indietro – a volte è importante quanto guardare avanti.

A Treppendorf c’è molto da fare nei prossimi anni. Ancora una volta, il negozio verrà modernizzato e ampliato in modo significativo. Un terzo edificio amministrativo e un grande parcheggio per clienti e dipendenti saranno completati nel 2024, mentre l’ampliamento del reparto tamburi e ottoni del negozio è già stato completato. Attualmente stiamo progettando altri nuovi reparti del negozio. Quest’anno ricorre il 70° anniversario del Musikhaus.

Brassabeilung Thomann

Qui sopra, il nuovo dipartimento Ottoni da Thomann

Hans Thomann Senior è ancora con noi. Nella passione dei suoi figli per la musica, nel loro entusiasmo per l’attività e nel cuore di tutti i dipendenti che hanno avuto la fortuna di conoscerlo. Senza di lui e la sua passione, tutto questo non sarebbe stato possibile.

Grazie, Hans.

Author’s gravatar
La passione di Simon per la musica nasce molto tempo fa, fino a portarlo al diventare arrangiatore, chitarrista e autore di musica auto-prodotta, pubblicata con la sua band, gli Onyria.

2 commenti

    Un’azienda incredibile e meravigliosa.. Grazie Thomann! 🙂

    Grazie a te Mauro!

Lascia un commento

ANNUNCIO