Pianoforte acustico o digitale: qual è il meglio?

Pianoforte acustico o digitale: qual è il meglio?

Il pianoforte è uno strumento emozionante e spettacolare: trova il suo posto in qualsiasi genere musicale e permette di esprimere tutte le emozioni possibili e immaginabili grazie alla sua enorme versatilità. Con una dinamica esagerata e un range di tonalità che oscura persino la più complessa delle orchestre, il pianoforte rimane ad oggi uno degli strumenti capisaldi della musica classica e contemporanea. Ottimo per comporre, per accompagnarsi o come aggiunta timbrica che ben si adagia sugli strati sonici di qualsiasi genere musicale, il pianoforte è semplicemente magico 🎹❤


Pianoforte acustico o digitale – qual è meglio?

Cerchiamo di abbattere per una volta tutti i pregiudizi: il pianoforte digitale ha raggiunto livelli tali per cui è possibile imparare a suonare il pianoforte con un feeling al 95% simile a quello del pianoforte acustico. Se non sei d’accordo probabilmente la tua ultima esperienza con un pianoforte digitale risale a 15 anni fa, quindi ti consiglio di provare i prodotti più recenti: sono veramente ben fatti e il suono non è più artificiale e fasullo. Ciò non toglie che il pianoforte acustico è tutto fuorché obsoleto: quali sono i vantaggi e gli svantaggi dei relativi setup?

Un pianoforte è uno strumento acustico che vibra e risuona, restituendo un feeling diretto dato dal suono generato da corde e martelletti: questo rappresenta, invero, anche uno dei suoi svantaggi: non è possibile abbassare il volume del pianoforte. Le vibrazioni si propagano attraverso muri e pavimenti, cosa non ideale se si vive in un condominio e, soprattutto, in affitto. Per suonare un pianoforte liberamente c’è bisogno di una stanza ben insonorizzata e vicini comprensivi. Alcuni pianoforti vengono equipaggiati con funzioni ‘mute‘, Yamaha e Kawai ne realizzano alcuni modelli.

Un altro ‘svantaggio‘ dei pianoforti è la trasportabilità: ogni qualvolta ci sia la necessità di traslocare, il pianoforte non è certo facile da spostare senza l’aiuto di una ditta specializzata e persone competenti. Il pianoforte poi va accordato regolarmente, un costo non indifferente. Un vantaggio del pianoforte acustico è sicuramente il suo valore e la ritenzione dello stesso: normalmente, un buon pianoforte è un buon investimento e non è soggetto a deprezzamento come altri strumenti di ‘consumo’.  Un pianoforte, come si suol dire, è “per sempre”.

 


Quali sono i vantaggi dei pianoforti

I pianoforti digitali, disponibili in una gran varietà di dimensioni, design e range di prezzo, hanno degli ottimi vantaggi (che, ovviamente, vanno a contrastare gli svantaggi delle controparti acustiche): sono compatti, leggeri, molto più economici e non hanno bisogno di essere accordati in quanto il volume è regolabile e si possono suonare anche con le cuffie. Esistono pianoforti digitali dal design talmente curato da rivaleggiare con i fratelli acustici in quanto a bellezza e adattabilità in un contesto d’arredo. Esistono pianoforti digitali a coda, pianoforti compatti e pianoforti elettrici – i quali però devono essere collegati ad un sistema di amplificazione e non sono il massimo per suonare a casa.

I pianoforti digitali sono stati migliorati notevolmente negli ultimi anni e la qualità delle tastiere, dei suoni e degli altoparlanti è andata via via migliorando con l’avanzare della tecnologia. Ci sono pianoforti relativamente economici come l’Hemingway DP501 WH (disponibile anche in bundle con seggiola e cuffie) o l’Hemingway DP701 MKII , ottimi strumenti dal rapporto qualità/prezzo stellare.


Come posso imparare a suonare il pianoforte?

La tua passione per il pianoforte ha bisogno di concretizzarsi: la prima cosa è, ovviamente, munirsi di un pianoforte. Il passo successivo è imparare tutti i segreti e la tecnica necessaria per suonare questo bellissimo strumento. Al giorno d’oggi, hai a disposizione diversi metodi: il classico insegnante di pianoforte ‘offline’, che ti viene a dare lezioni a casa, che offre diversi vantaggi (confronto faccia-a-faccia e possibilità d’interazione).

Altrimenti puoi optare per delle video lezioni o una scuola di musica online. Esistono svariate proposte d’alta qualità e con docenti qualificati. Puoi seguire le lezioni dove vuoi e quando vuoi, costano meno dell’insegnante tradizionale, ma la componente fisica e umana è ovviamente assente. A te la scelta!


Hai bisogno di un consiglio?

Se hai un dubbio o hai bisogno di un consulto per acquistare il tuo pianoforte, sentiti libero di contattarci. I nostri esperti sono a tua disposizione senza obbligo d’acquisto.

Pianoforti
klaviere@thomann.de
Telefono: 09546-9223-34

Pianoforti elettrici / Studio / Synth / Computer
studio@thomann.de
Telefono: 09546-9223-30

Author’s gravatar
La passione di Simon non nasce dal nulla: da quando era in fasce, i suoi genitori l’hanno introdotto allo splendido mondo dei Queen, Led Zeppelin.. e anche gli ABBA!

9 commenti

    Ciao vorrei comprare un pianoforte e spendere poco per riprendere a suonare e avvicinare i miei figli a questo strumento..quindi per una fase iniziale prenderei un digitale. Helpppppp

    Salve a tutti devo acquistare un pianoforte per mio figlio , ma ad oggi sono indeciso se comprare un acustico o un digitale . help me

    Un pianoforte acustico è un investimento, un digitale un ottimo compromesso per iniziare e poter suonare senza disturbare (soluzione che verrà presto superata dall’esigenza del bambino in questione di suonare strumenti più pregiati)

    Salve io sono indeciso se comprare un buon digitale spendendo circa 1600-1700 euro o rimanere con il mio vecchio acustico che non è un granché.
    Sono ad un livello avanzato, primo anno del triennio, con quella cifra è possibile trovare modelli in grado di soddisfare le esigenze del mio livello?

    Tutti buoni consigli. Io ho un vecchio pianoforte verticale di circa 160 anni tutto in rovina. Tasti in avorio, ma del tutto abbandonato, i martelletti sono consumati e molti tasti bloccati dal tempo. Cosa mi consigli ? Restaurarlo o conprarne uno digitale per continuare a divertirmi ?
    Suono da principiante e a “orecchio”. Vivo in una casa singola.
    In attesa di una Vs. cortese risposta ringrazio e saluto.

    Restaurarlo, se di valore, ha un senso puramente collezionistico ed economico. Un pianoforte digitale è una soluzione pratica per poter suonare senza problemi. In definitiva entrambe le risposte sono giuste e farei entrambe le cose!

    Buongiorno, ho una bambina di 8 anni che sta studiando pianoforte da pochi mesi. Ad oggi usa a casa una tastiera non pesata, mi consigliate di acquistarne una con i tasti pesati, ma pur sempre una tastiera, o noleggiare direttamente un pianoforte acustico con la possibilità di riscatto tra 12 mesi?

    Un buon pianoforte è sempre un investimento! Io opterei per la seconda

Lascia un commento