Iniziare a suonare dopo i 30 anni

Iniziare a suonare dopo i 30 anni

In questo articolo scoprirai come scegliere lo strumento più adatto da imparare anche se hai superato i 30 anni e, come molte persone, sei convinto che non riuscirai mai a imparare un nuovo strumento.


1. Le qualità nell’avere più di 30 anni

Non c’è alcun motivo per cui tu non possa imparare a suonare uno strumento anche oltre i 30 anni. É indubbiamente vero che bambini e ragazzi sono più ricettivi ma tu, in quanto adulto, hai qualità uniche: sai come adattarti, qualità che hai appreso dalla tua vita privata o dalla tua vita professionale. Man mano che i problemi ti si sono palesati, hai capito che c’è sempre una soluzione o un modo per uscire dai problemi. Per dirla brevemente: sai che gli obiettivi si possono sempre perseguire, un concetto che molti bambini non capiscono o comprendono.

2. Quale strumento ti piacerebbe?

Quale strumento dovresti scegliere? Non importa, fintanto che ti diverti a suonarlo e ti attrae in particolare modo. Probabilmente da bambino sognavi di suonare il pianoforte, la tastiera, la batteria o la chitarra nella tua adolescenza. O forse ami il suono delle trombe, dei corni o il sassofono. Se vuoi ricreare i ricordi che accompagnano le tue vacanze puoi munirti di una cornamusa, un banjo o una fisarmonica.

3. Funzioni motorie, memoria musicale

Le dita dei bambini sono più agili e sensibili, e su questo non ci piove. Le tue dita, però, sono formate e più forti e resistenti. Lo stesso vale per i muscoli delle labbra e del viso (strumenti a fiato), dandoti un notevole vantaggio sui musicisti adolescenti in fase di crescita. Durante la pratica, le abilità motorie e percezione sensoriale vengono sollecitati e, spesso, vengono semplicemente accomunati sotto il termine “memoria muscolare” – ossia la capacità di colpire, pizzicare o soffiare ad intuito nel momento più corretto. Imparare a suonare uno strumento è un viaggio in cui tu, il protagonista assoluto, evolverai lungo il cammino.

4. Suonare uno strumento fa bene alla salute

Secondo diversi studi, suonare uno strumento musicale aiuta ad allenare la memoria. Nuove sinapsi vengono create, mentre quelle dormienti vengono riattivate. Per via della coordinazione tra abilità motorie, ascolto, percezione del corpo ed emotività, il cervello viene sfruttato in modi che i non-musicisti non riescono a cogliere. É stato provato scientificamente che i musicisti pensano e sentono in maniera diversa dalle persone che non suonano strumenti. Il segreto sta nella continua sollecitazione di tutti i sensi. Il cervello brama di essere messo sotto pressione, quindi perché deluderlo?

5. Non farti sopraffare dalle aspettative

Forse non diventerai mai un virtuoso dello strumento se inizi a suonare ora. E quindi? Magari non ti lanceranno fiori e intimo con dedica durante i concerti, ma rimane un hobby nobile per persone dalla mente aperta. Prendere una chitarra o un ukulele durante il barbecue con gli amici e strimpellare una canzone è un’esperienza fantastica. E chi se ne frega se quell’accordo ti è uscito male, o se le corde frustano un po’. Quel che conta è la musica, un linguaggio sociale universale che tutti comprendono.

 

Conclusione: finché non provi non potrai sapere come finirà

Non ascoltare le persone che cercano di persuaderti con scuse tipo “sì ma il cervello non è più spugnoso come a 20 anni”. Tutte cavolate, dette da persone ignoranti. Tutti impariamo in modo diverso, ognuno ai suoi tempi, ma tutti siamo in grado di imparare. Forse non è tra le tue priorità conquistare i palchi di tutto il mondo, ma chi dice che non lo puoi fare?

 

 

Author’s gravatar
La passione di Simon per la musica nasce molto tempo fa, fino a portarlo al diventare arrangiatore, chitarrista e autore di musica auto-prodotta, pubblicata con la sua band, gli Onyria.

30 commenti

    E’ sempre stato il mio desiderio quello di suonare uno strumento, ma sia il basso che la chitarra acustica sono stati messi da parte, non ho trovato
    Delle motivazioni come nel canto, ma chissà se esiste uno strumento facile da imparare.

    ho iniziato a 30 anni con la batteria per mettermi alla prova e perché ho sempre adorato quello strumento..non ci fu scelata migliore, non sarò mai steve gadd ma mi diverto da matti a suonare.

    La batteria è liberatoria, uno strumento su cui sfogare tutte le proprie emozioni (positive o negative che siano). Continua così Marco!

    Che bello sarebbe! Ho anche il pianoforte! Ho cominciato a suonare a 8 anni e ho smesso a 10
    Ho ripreso a suonare a 45 e ho smesso a 46.
    Ricomincio,quando cominceranno le mie nipotine.Promesso a me stessa!!!!

    Perché non iniziare fin da ora e rimandare a domani quello che si può fare oggi?

    Ho iniziato a 50 anni a suonare la batteria, non sarò mai nessuno però mi da soddisfazioni pensare a come sarò dopo un altro anno di studio.

    E chi l’ha detto che non sarai mai nessuno? Mai smettere di sognare 🙂

    Sono interessato

    Ho cominciato a studiare la fisarmonica a 57 anni: ora la “suono” da 10 e comincia a funzionare benino! Sono molto contenta di averci provato.

    Ho iniziato a suonare il clarinetto all’età di 43 anni , suono da 5 nella banda del mio paese. Mi arrabbio perché vorrei migliorare ma anche se non sempre ci riesco trovo la musica molto stimolante

    Complimenti vivissimi! Giusto arrabbiarsi perché ci si mette sempre alla prova, ma la vivrei con più spensieratezza. Buon proseguimento!

    Sono d’accordo l’ho sempre sostenuto. Se c’è una forte motivazione è si trova un insegnante che sa motivare senza avere pregiudizio circa l’età è possibile. ?

    Se un insegnante ha pregiudizi per l’età è tutto fuorché un buon insegnante, quindi ti consiglio di rivolgerti ad altri professionisti del settore!

    Amo la musica,ho un buon orecchio e sono intonata,ho scoperto recentemente quello strumento di cui non ricordo il nome,sembra una pentola rotonda e ha un suono speciale! Mi piacerebbe suonare quello strumento,mi informerò e magari lo farò, intanto dipingo ed è una bella passione!

    Io ho iniziato a diciotto anni lo studio della batteria,ed a trenta sono passato sulle tastiere, ed ora sul pianoforte.Il motivo del perché sono passato ad un strumento armonico, è stato perché mi sono reso conto che mentre suonavo la batteria, il mio orecchio seguiva parecchio la melodia più che le percussioni.Da li la mia scelta,che mi ha dato parecchi anni di piena soddisfazione, e modo di suonare nei più bei alberghi d’Italia e non.Non c’è limite di età per imparare,però anche a livello hobby,la musica ti deve dare delle emozioni,altrimenti meglio lasciare perdere.

    Grazie di aver condiviso la tua esperienza, Franco!

    Mi piace cantare e avrei voluto “cantarmela e suonarmela” con la chitarra, ma dopo un paio di tentativi falliti non credo sia lo strumento che fa per me. Ho già molti hobby e vorrei uno strumento facile, che richieda una quantità di sforzi ridotta. Pratico Yoga e mi attirano anche quei suoni un po’ primordiali. Cerco uno strumento su cui chissà cantare, che sia buono in compagnia o con cui ricaricare le energie se sono da sola. Non so se mi sono spiegata :p Sai consigliarmi qualcosa?

    Ho sempre avuto il desiderio di suonare uno strumento, e ho appena preso questa decisione scegliendo l’ukulele: dicono che sia più facile e che sia anche più economico.
    Secondo me, la cosa fondamentale è mantenere alta e costante la motivazione nel tempo.
    Sto per iniziare un viaggio particolare, facendo anche un video che documenti questa mia esperienza.

    Fantastico! Condivida pure uno dei video in questione lasciando il link come commento, se le va

    Ho 70 anni suonati ,fare gli assoli di chitarra e andare a tempo ci vuole moltissima insistenza .Suono anche 5 o 6 ore al giorno .Mi sembra di essere tornato …..ehmmm. ragazzo

    Grazie per aver condiviso con noi la sua esperienza, Vittorio!

    Io ho ripreso a studiare violino a 50 anni !!! Avevo iniziato il conservatorio in prima media e abbandonato dopo qualche anno …non so spiegarvi la felicità che mi da questo strumento, mi sembra addirittura di aver addolcito il carattere !😂

    Fantastico! Grazie per aver condiviso con noi la tua esperienza, Brunella!

    A 48 anni ho iniziato a suonare la fisarmonica diatonica, l’organetto, per intenderci. Mi esercito tutti i giorni, il suo suono mi ha stregata. Se per caso passa un giorno che non riesco a suonare per troppi impegni, la mia testa è sempre a ripassare i passaggi di un brano. Scorre musica dentro di me ora, ed è una sensazione meravigliosa.

    Grazie per aver condiviso con noi la sua storia, Luisa, e complimenti per la dedizione!

    Ho 49 anni e non ho mai suonato alcuno strumento.Ho iniziato da un mese a suonare il contrabbasso ed è già amore fortissimo!
    Per non parlare di quella meravigliosa sensazione che si ha quando si è abbracciati, e lui che mi risponde, vibrando!
    Ho le dita spellate e la mano sinistra intorpidita e formicolante, ma sono felice!
    Amo il jazz e spero un giorno di realizzare qualche discreto walking bass…
    Grazie al mio fantastico maestro che mi sostiene e che mi insegna veramente con pazienza e ordine!

    Grazie per aver condiviso con noi la tua storia, Decebalo. Continua a suonare ogni giorno, le dita smetteranno di far male dopo un po’ 😉

Lascia un commento