HIT THE TONE : STRAWBERRY FIELDS FOREVER – MELLOTRON

HIT THE TONE : STRAWBERRY FIELDS FOREVER – MELLOTRON

Hit The Tone!

Benvenuti nella prima versione di Hit The Tone, una serie di articoli volti al farvi riprodurre correttamente il sound di canzoni storiche. Oggi parleremo del famosissimo sound di Mellotron usato da Paul McCartney nell’intro di “Strawberry Fields Forever” dall’album Magical Mystery Tour, pubblicato nel 1967. 


Cenni storici

courtesy of Wikipedia

Strawberry Fields Forever è una delle canzoni più famose dei Beatles, registrata durante il novembre e il dicembre 1966. Nata come un collage di composizioni, è una chiara testimonianza dell’estro creativo di George Martin e del suo modo unico di utilizzare di diversi studi di registrazione come strumento creativo per plasmare le tracce e le canzoni. Il Mellotron gioca una parte fondamentale nel pezzo per via del pezzo flautato che si può sentire all’inizio della canzone. Il Mellotron è uno strumento simile all’organo che si avvale di loops preregistrati su nastro per ‘lanciare’ diversi campionamenti in tempo reale con l’ausilio dei tasti del pianoforte.

Paul McCartney scrisse la linea originale utilizzando il banco 4 (flute sound) sulla parte destra dello strumento.

Cosa ti serve

Se vuoi lo stesso identico suono, ovviamente, dovresti acquistare un Mellotron Mk II originale del 1960. Ovviamente, parliamo di decine di migliaia di euro…

Mellotron MkII 1960s – courtesy of Wikipedia

I Beatles ne noleggiarono uno per la loro session in studio ai famosissimi Abbey Road. Voci dicono che Paul McCartney abbia acquistato quello stesso Mellotron e lo custodisca gelosamente a casa sua.

 

Come suonare il pezzo

Di seguito un video tutorial sul come suonare il pezzo, originariamente scritto da Paul. Per chi già suona tastiera o pianoforte, sarà molto semplice impararlo.

Metodi alternativi

Il Mellotron M4000D è la cosa più vicina al Mellotron originale acquistabile al giorno d’oggi, se parliamo di strumenti nuovi. Viene realizzato dal produttore svedese “Mellotron” ed è una replica molto fedele all’originale, capace di emulare il suono del nastro grazie alla tecnologia moderna (audio digitale a 24 bit). Puoi acquistarlo cliccando QUI.

Mellotron M4000D

Per una versione pià ridotta e compatta, puoi dare un’occhiata al Mellotron M4000D Mini 

Se utilizzi una DAW puoi anche acquistare / scaricare i suoni di Mellotron e utilizzarli con l’ausilio di un controller MIDI. Tutti i prodotti citati sono disponibili su thomann.de

 

Toontracks EZkeys Mellotoon VST (strumento virtuale), compatibile con tutte le DAW in commercio. Suona alla grande!

MOTU Electric Keys, un plug-in che contiene simulazioni di Mellotron e di tanti altri pianoforti/tastiere/organi leggendari. 

Nota: Per far suonare il plug-in come l’originale, equalizza il sound come segue: un filtro Low-pass impostato a 550Hz circa dovrebbe creare la magia.

Mellotron senza tasti?

Vuoi ottenere i suoni di Mellotron ma non ti piace suonare la tastiera? Non è un problema: c’è un effetto a pedale per farlo! L’Electro Harmonix Mel9 Tape Replay Machine simula ben 8 suoni di Mellotron e può essere utilizzato con chitarra, basso o tastiera.


Conclusione

Ascoltando bene il pezzo e mettendoci un po d’olio di gomito, sarà semplice imparare l’intro di Strawberry Fields Forever. Puoi utilizzare il sound di Paul come punto di partenza per sviluppare un tuo sound per canzoni inedite. L’importante è essere creativi!

Author’s gravatar
La passione di Simon non nasce dal nulla: da quando era in fasce, i suoi genitori l’hanno introdotto allo splendido mondo dei Queen, Led Zeppelin.. e anche gli ABBA!

Lascia un commento