Come scegliere il mio primo strumento?

Come scegliere il mio primo strumento?

#Back2School

Vuoi trasmettere a tuo figlio la passione per la musica ma sei combattuto sullo strumento da scegliere? Vuoi iniziare tu stesso a suonare? Conosci qualcuno che vuole farlo? Si tratta di una decisione piuttosto importante, dopo tutto: il primo strumento potrebbe determinare un percorso musicale che potrebbe perdurare per tutta vita. Quindi cosa puoi fare per evitare di cadere in “errore”? Di seguito troverai qualche suggerimento per aiutarti a decidere con più facilità…


Se lo strumento è già stato scelto… meglio così!

Nel migliore dei casi hai già adocchiato lo strumento che fa per te. Molto probabilmente sarà stata la cosiddetta band preferita a spingerti verso la scelta: spesso infatti i musicisti famosi (chitarristi,  bassisti o batteristi) sono visti un po’ come “eroi” e sono proprio la spinta che motiva ad approcciarsi allo strumento. In altri casi l’interesse può anche derivare da uno stimolo completamente diverso, ad esempio dalle lezioni di musica a scuola, dove gli strumenti a disposizione sono diversi (violini, tastiere, pianoforti, tromboni e molti altri strumenti tradizionali e contemporanei) e la scelta è libera.


Orientati in base al gusto musicale

Pensare allo strumento giusto implica una domanda fondamentale: che tipo di musica preferisci ascoltare? Nella stragrande maggioranza dei casi la risposta coinciderà con la musica che si vorrà imparare a suonare, e per ogni genere musicale ci sono determinati strumenti. Ad esempio la chitarra elettrica è uno strumento popolare per il rock, il pop e il metal. Nella musica country e folk dominano la chitarra acustica western, il violino e il banjo.


Cautela, per evitare frustrazione

Se si tratta di incoraggiare persone indecise in giovane età, fa si che si cominci dai grandi classici (i brani con cui tutti iniziano). Puoi iniziare da un flauto dolce: in questo modo non ti sentirai sopraffatto dallo strumento e imparerai la diteggiatura, le prime melodie e la conoscenza di base delle note in maniera relativamente rapida.

Hopf Kindergarten Flute


Strumenti a corda: economici e popolari

A seconda dell’altezza e corporatura, in relazione all’età, è necessario assicurarsi che lo strumento non sia troppo grande. Sono disponibili svariati strumenti di dimensioni ridotte pensati specificatamente per i più giovani, ad esempio Ci sono chitarre con scala ridottacorpo più piccolo, come le chitarre 3/4 o le chitarre 1/2. Troverai anche chitarre elettriche Harley Benton con una scala più corta, oltre agli Ukulele.


Strumenti a fiato per principianti

Alcuni flauti traversi, come quelli offerti dal brand Jupiter, possono avere la giuntura della testa curvata. Questa particolare tipologia di flauto risulta più corta rispetto alla versione standard e per questo più facile da maneggiare per i più giovani o per persone con mani piccole. Alternativamente, una cornetta è una buona introduzione al mondo degli ottoni: più semplice e maneggevole di una tromba, ma solo se chi si appresta abbia già perso i denti da latte! ?


Per il batterista di domani

Per i fan della sezione ritmica esistono kit a misura di bambino. Se il bambino in questione non è ancora adolescente, come spesso accade approcciando il primo strumento, le dimensioni del kit sono determinanti. Su una batteria per bambini è impossibile imparare più facilmente tutte le tecniche d’esecuzione senza compromettere la postura e il movimento. Non è finita qui: anche per chi inizia a suonare in tarda età / successivamente, ci sono svariate misure di batteria a disposizione per tutti. Le trovi cliccando qui.


Non si sbaglia mai con una tastiera

Una fisarmonica per bambini può essere l’ideale per iniziare, così come un pianoforte o una tastiera: strumenti versatili con svariati vantaggi pedagogici. Per via dei tasti bianchi e neri, la tastiera è probabilmente lo strumento musicalmente più intuitivo (tra i polifonici). È ideale per apprendere le prime note, che possono essere suonate abbastanza facilmente, ed è praticamente una garanzia per l’apprendimento rapido. Brani di di tutti i generi e tutti i livelli di difficoltàpossono essere suonati su una tastiera: uno strumento completo.


Strumenti e popolarità

Va considerata la popolarità dello strumento da scegliere: tanto quanto percezione a livello sociale quanto diffusione in termini di quantità di musicisti che suonano lo stesso strumento. La chitarra è uno degli strumenti a corda più popolari per eccellenza. Tuttavia, se un giorno l’obiettivo è suonare in una band, potrebbe darsi che i musicisti stiano cercando un batterista o un bassista, perché non ce ne sono molti (a differenza dei chitarristi). Lo stesso vale per i violini, uno strumento che piace a molti. Nell’orchestra di violini, tuttavia, c’è forse più spazio per la viola (o il violoncello).


Ci auguriamo che quest’articolo ti abbia aiutato nella tua scelta. Lasciaci un commento se hai bisogno di ulteriori chiarimenti ?

Pronto a imparare a suonare un nuovo strumento? Dai un’occhiata alle nostre raccomandazioni, clicca QUI!

Author’s gravatar
La mia passione per la musica nasce in un modo insolito. A 13 anni inizio a giocare a Guitar Hero, e da lì è storia. La chitarra diventa il mio trampolino di lancio nel mondo della musica, culminando in una laurea in Songwriting presso ICMP.

Lascia un commento

ANNUNCIO