8 concerti annullati per le ragioni più assurde

8 concerti annullati per le ragioni più assurde

Anche senza droga, sesso e rock’n’roll la vita da tour è certamente molto faticosa, tanto a livello fisico quanto a livello mentale. Quando un concerto viene annullato per impedimenti ambientali, problemi di viaggio, condizioni meteorologiche pessime i fan spesso si ritrovano con le aspettative deluse e i sogni infranti. Anche i musicisti stessi della band quanto i manager, gli agenti, i membri dello staff non accettano di buon grado una cancellazione improvvisa, la quale avviene quasi sempre per motivi più che leciti e spesso non positivi. Nella storia del rock ci sono stati 8 concerti che sono stati annullati con motivazioni a dir poco bizzarre. Scopriamoli!


E c’è chi si ritiene sfortunato…

Durante il loro concerto a St. Louis Missouri la rock band Kings of Leon è stata letteralmente attaccata da uno stormo di piccioni che hanno usato il palco come poligono di tiro per i propri… escrementi. Dopo essere stato colpito da feci volanti sulle braccia e in bocca, Jared Followill ha decretato ufficialmente la fine del concerto ed è tornato in camerino.

 

Should I stay or Should I go?

I londinesi The Clash sono passati alla storia per il considerevole numero di arresti ai danni dei membri della band, molto avvezzi alla rissa e alla “ribellione alla legge”. Nonostante i parecchi concerti annullati per questo motivo (e per via della compagna assicuratrice che si rifiutava categoricamente di assicurare i Clash e lo staff per via del temperamento), la ragione più assurda per cui un loro concerto è saltato è stata per via della misteriosa sparizione di Joe Strummer, scomparso dal radar per mesi. Si è poi scoperto che il rocker si nascondeva in Francia e si allenava per la maratona di Parigi.

 

Eau de barbeque

L’attivista Morrissey, da sempre noto per la sua stregua difesa degli animali e della sua condotta vegana a dir poco ferrea, ha cancellato più volte concerti per le proprie convinzioni etiche e morali. Ricordiamo come nel 2009, al Coachella, ha interrotto il set quando gli è arrivato al naso l’odore della carne sulla griglia concludendo con un “Sento la carne che brucia… spero sia carne umana.” e come, in Islanda, si rifiutò di suonare quando gli organizzatori non poterono garantirgli cibo strettamente vegetariano apostrofandoli come “incompetenti con una smania sadica e cannibale per la carne”

 

Neve

I Mötley Crüe cancellarono il loro tour inglese del 1988 con motivazione “troppa neve sul tetto”, enunciata da Mick Mars. Data la loro fama, praticamente tutti hanno pensato a riferimenti più o meno espliciti alla droga. In realtà le preoccupazioni della band riguardavano la sicurezza sul palco (e della relativa caduta di neve) sulla struttura rotante su cui Tommy Lee era solito suonare durante quel periodo.

 

Erratic behaviour

I fratelli Gallagher, fondatori degli Oasis, non sono nuovi a risse o alterchi. Talvolta i concerti sono saltati durante lo svolgimento degli stessi, mentre altre volte non sono proprio cominciati. Nel 1996, durante il tour americano “make or break”, Liam decise di prendere un aereo e tornare a casa nel mezzo del tour senza fornire ulteriori spiegazioni se non “mi sono ricordato che devo andare a caccia”.

 

Stati blindati

Il governo Cinese è parecchio severo nei confronti degli artisti occidentali. La lista di band e cantanti che sono stati “bannati” dal paese è  lunga: gli Oasis, per aver partecipato ad un concerto tibetano – i Linkin Park, per essersi fotografati con il Dalai Lama – Bjork, che ha intonato “Tibet! Tibet!” durante un suo concerto a Shanghai e i Maroon 5 che, a causa di un loro tweet in cui auguravano buon compleanno, si sono visti annullare due concerti in Cina.

 

Salire… in alto

Nel 2006 i Rolling Stones dovettero rimandare il loro tour europeo. Perché? Perché il leggendario Keith Richards, famoso per le sue scorribande con droga e alcol, era alle Fiji bloccato su un albero di noci di cocco alto 15 piedi dal quale è poi successivamente caduto, facendosi molto male. La vera domanda però rimane: cosa diamine ci faceva Keith lassù?

 

Taglio di capelli 

I Led Zeppelin si sarebbero dovuti esibire a Singapore nei primi anni ’70. Purtroppo, però, l’evento non è mai accaduto poiché i membri della band non sono stati fatti nemmeno atterrare sul suolo per via della lunghezza dei loro capelli, giudicati troppo lunghi per le normative del paese…!

 

Avete mai dovuto annullare un concerto per un motivo a dir poco imbarazzante? O vi siete sempre esibiti nonostante tutto?

 

Author’s gravatar
La passione di Simon non nasce dal nulla: da quando era in fasce, i suoi genitori l’hanno introdotto allo splendido mondo dei Queen, Led Zeppelin.. e anche gli ABBA!

Lascia un commento