Freddie Mercury Queen
10 curiosità su Freddie Mercury

10 curiosità su Freddie Mercury

Il 5 settembre Freddie Mercury avrebbe compiuto 75 anni. Deceduto nel novembre 1991, il carismatico e spesso stravagante cantante dei Queen è universalmente apprezzato e venerato, a ben 30 anni dalla morte, grazie a successi immortali come Bohemian Rhapsody, Another One Bites The Dust, We Are The Champions e molti altri. Freddie affascinava con la sua voce inconfondibile e la sua estroversa presenza scenica. Ricordiamo il frontman dei Queen con 10 fatti interessanti.

👑


 

1. Identificazione assoluta con il suo personaggio 

Il suo vero nome era Farrokh Bulsara; lo ignorò completamente. Invece, si è immerso così profondamente nel suo ruolo di Freddie Mercury che da tutte le persone, senza eccezioni, volevano essere chiamato Freddie. Ma l’identificazione artistica non gli bastò: negli anni Settanta si fece cambiare nome e sul suo passaporto comparve “Frederick Mercury“.

 

2. Corde vocali e gola… fuori dalla norma!

Nel 2016, i ricercatori dell’Università di Olomouc hanno analizzato le peculiarità della voce di Freddie. Le corde vocali di un cantante rock che imitava i suoni di Freddie sono state filmate con una telecamera ad alta velocità e sono state valutate varie registrazioni audio. Il risultato: oltre al petto e alla voce in falsetto, Freddie è stato in grado di attivare “sottotoni” con il canto di gola. Inoltre, le sue corde vocali generavano vibrazioni ad alta velocità – più alta del normale. Le vibrazioni standard oscillano tra i 5,4 e, in casi estremi, 6,9 Hz al secondo. Freddie andava a 7,04 Hz.

Freddie Mercury Queen Meme

 

3. Motivato dai conflitti

Lo stesso Freddie ha affermato nelle interviste che ha ottenuto le migliori prestazioni dopo discussioni e delusioni d’amore: aveva bisogno di condizioni emotivamente stressanti e cariche di conflitti per raggiungere la massima forma sul palco e superare se stesso. Una delle storie ben note è la discussione parecchio animata con il suo amante dell’epoca, Bill Reid, prima di un concerto a Milton Keynes. Bill ha morso la mano di Freddie fino a farlo sanguinare copiosamente. La performance è diventata leggendaria.

YouTube

Caricando il video, accetti l'informativa sulla privacy di YouTube.
Per saperne di più

Carica video

 

4. Il logo dei Queen fu disegnato da Freddie

Freddie era un grafico qualificato con una laurea all’Ealing College of Art: ha disegnato lui stesso il maestoso e decisamente appariscente logo della band. Oltre alla somiglianza con lo stemma della monarchia britannica, l’elaborato logo è caratterizzato dalla combinazione simbolica dei segni zodiacali dei membri della band. I due leoni a sinistra e a destra della “Q” e della corona rappresentano Roger Taylor e John Deacon, il cancro al centro per Brian May e le due fate simboleggiano la vergine, il segno zodiacale di Freddie Mercury.

YouTube

Caricando il video, accetti l'informativa sulla privacy di YouTube.
Per saperne di più

Carica video

 

5. Record infranti con Bohemian Rhapsody

Un record del 2019 dimostra quanto siano senza tempo e immortali le canzoni dei Queen: il video musicale di “Bohemian Rhapsody” ha raggiunto oltre un miliardo di stream, diventando così il primo video pubblicato prima del 1990 a raggiungere questo traguardo. Il record di YouTube viene raggiunto oltre 44 anni dopo l’uscita del primo video musicale del brano, che già all’epoca infranse parecchi record.

YouTube

Caricando il video, accetti l'informativa sulla privacy di YouTube.
Per saperne di più

Carica video

 

6. Ispirazione costante

Insieme a Brian May, Freddie Mercury è stato il principale compositore dei Queen. Sempre pronto a ricevere idee e suggerimenti dai suoi colleghi musicisti, adorava scrivere musica in qualsiasi momento della giornata. Affinché nessuno dei lampi di ispirazione andasse perduto, i suoi assistenti furono istruiti a portare sempre con sé un blocco e una penna. Life Is Real nasce così come omaggio a John Lennon durante un volo sull’Atlantico.

 

7. Ballerino provetto

Nelle sue esibizioni dal vivo con i Queen ha ripetutamente mostrato una presenza scenica da diva, tanto pop quanto… ‘classica’! Freddie ha vissuto la musica come un conglomerato di energia e pathos, tuffandovi dentro in ogni singola performance. In effetti, Freddie è stato un eccellente ballerino: nel 1979 si esibì con il Royal Ballet, cantando Bohemian Rhapsody e Crazy Little Thing Called Love, due dei successi dei Queen.

Fare clic sul pulsante in basso per caricare il contenuto di Giphy.

Carica contenuto

via GIPHY

 

8. Un ‘gattaro’ che parlava con i suoi piccoli… al telefono!

Freddie andava pazzo per i gatti. Non solo ha dedicato diverse canzoni come ai gatti di casa che fanno le fusa (Delilah, contenuta in Innuendo): quando era in tour, Freddie chiamava casa e parlava con i suoi gatti, grazie all’aiuto dei domestici. Ha sempre avuto all’incirca 10 o più gatti contemporaneamente in casa.

 

9. Ossessionato da arte e musica, fino alla fine

Mercury morì il 24 novembre 1991 per complicazioni dovute all’AIDS: la notizia della sua malattia fu diffusa solo un giorno prima della sua morte. A causa delle sue condizioni. in rapido deterioramento, Freddie corse incontro alla morte rifiutandosi di prendere qualsiasi medicinale (se non banali antidolorifici). Secondo Brian May, Freddie non era affatto spaventato, ma era ossessionato dalla musica fino alla fine. “Scrivi canzoni per me. (…) Voglio solo cantare e quando non ci sarò più, tu finirai i miei lavori. ”

YouTube

Caricando il video, accetti l'informativa sulla privacy di YouTube.
Per saperne di più

Carica video

 

10. Mito irraggiungibile anche dopo la dipartita

Fino ad oggi non è chiaro se ci sia un luogo di riposo per Freddie. Dopo la sua morte, avvenuta il 24 novembre 1991, il suo corpo fu cremato nel crematorio di West London. Tuttavia, su richiesta di sua madre, nel cimitero non è stato allestito alcun monumento. A sua detta, un luogo di pellegrinaggio andava evitato. Si dice che le sue ceneri siano state sparse intorno al lago di Ginevra. Non è ben chiaro, ma esistono luoghi di pellegrinaggio per i fan con statue a lui dedicate: la statua principale è a Montreux, mentre l’altra è sul Lago di Ginevra.

Tanti auguri per il tuo 75esimo compleanno, Freddie: la tua voce vivrà per sempre.

 


La tua opinione

Sei fan di Freddie e dei Queen? Cosa ti lega di più a loro?
Raccontaci i tuoi pensieri, lascia un commento! 👇

Author’s gravatar
La passione di Simon per la musica nasce molto tempo fa, fino a portarlo al diventare arrangiatore, chitarrista e autore di musica auto-prodotta, pubblicata con la sua band, gli Onyria.

3 commenti

    Amo le sue canzoni , la sua voce, la sua irruenza scenica

    Ho apre ammirato la sua voce..ho visto il film dedicato a lui..mi ha memorizzato tantissimo..ho pianto quando ho sentito la canzone dedicata a sua madre..

    È e resterà unico per la sua voce Le sue canzoni sono immortali sempre meravigliose. Sul palcoscenico era magistrale i suoi movimenti esaltavano e completavano la sua musica 💖💖

Lascia un commento

ANNUNCIO